Medicina Osteopatica

La filosofia e la pratica della medicina osteopatica si basa sulla visione, oggi attualissima, dell’essere umano come unità di corpo, movimento e spirito.

Il movimento non è soltanto possibilità di muoversi in armonia, ma libera circolazione di sangue, linfa e ossigeno. Restituire il corpo alla sua naturale mobilità è il lavoro dell’osteopata e delle numerose tecniche della medicina osteopatica. In questo modo viene riattivato lo scambio di fluidi e la libera circolazione dell’energia che stimola l’autoguarigione.

Restituire il corpo alla sua naturale mobilità è il lavoro dell’osteopata e delle numerose tecniche della medicina osteopatica.

Durante la prima visita l’osteopata prenderà atto della storia clinica del paziente ed eseguirà una serie di test meccanici manuali per individuare le perdite di mobilità e le zone disfunzionali del corpo. Sceglierà quindi, fra le tante tecniche manipolative, quelle più indicate per il singolo paziente anche in funzione all’età e ai sintomi. Stabilirà un piano di trattamento, che nella maggioranza dei casi, inizierà già nel corso della prima visita.

In una prima fase si lavora per liberare i movimenti delle articolazioni e degli organi per ottenere una prima riduzione di rigidità e una migliore circolazione dei fluidi e degli impulsi nervosi.

In un secondo tempo i trattamenti punteranno ad eliminare il dolore e l’infiammazione agendo sulle disfunzioni metaboliche e sulla correzione dei fattori di stile di vita che mantengono l’infiammazione.

Nella terza fase l’osteopata ottimizzerà la postura e la coordinazione del movimento allo scopo di stabilizzare la situazione ed evitare ricadute.

Con la collaborazione di tutta l’équipe potranno essere integrate altre terapie e analisi di laboratorio.

Condividi sui social:

Facebook
Twitter
LinkedIn

leggi gl'Ultimi articoli pubblicati

Medicina Osteopatica

  • Agopuntura / Analisi di Laboratorio / Functional Medicine / Medicina Osteopatica / Mesoterapia / Ortopedia

Pubblicato il 05/11/2019

Spalla bloccata, dolorosa e infiammata

Diverse sono le cause possibili che possono limitare il movimenti della spalla e rendere l’articolazione infiammata e dolorosa. Per meglio poter stabilire la condizione della spalla e per definire …
  • Functional Medicine / Medicina Osteopatica

Pubblicato il 24/10/2019

Medicina Osteopatica per i neonati

Il feto ha un’ organismo molto elastico e resiliente. Alla nascita, le ossa del neonato sono 270. Da adulto le ossa si riducono a 206 perché alcune di esse …
Dolore, infiammazione e limitazione del movimento sempre più spesso accompagnano le problematiche dell’apparato locomotore.
L’agopuntura è un’antica tecnica terapeutica che mediante l’infissione di aghi, monouso e sterili, stimola punti sulla superficie corporea. Ogni punto ha una peculiare funzione.
La Still è attenta all’importanza di una diagnosi accurata, al fine di impostare la terapia più adatta al caso.
Le cause profonde che nel tempo portano a varie malattie, tra cui l’obesità, il diabete e le malattie cardiovascolari, sono le stesse che portano a disturbi e infiammazione dell’apparato locomotore.
L’ortopedico è in grado di diagnosticare problemi congeniti o funzionali del sistema muscolo-scheletrico, dalle infezioni ai traumi, fratture, problemi degenerativi delle articolazioni, osteoprosi e tumori alle ossa.
La terapia infusionale consiste nella somministrazione di soluzioni e sostanze per via endovenosa allo scopo di migliorare le condizioni cliniche del paziente.
La terapia chelante viene utilizzata per trattare le intossicazioni croniche da metalli tossici alcuni dei quali sono detti “pesanti”, più comunemente accumulati nel corpo.
E’ un metodo naturale di cura che sfrutta le proprietà di questi due gas, miscelati in una precisa percentuale, per neutralizzare le tossine accumulate.
L’intestino ha un ruolo fondamentale nella salute di tutto l’organismo e per le difese immunitarie. L’idroterapia del colon è un metodo per mantenere pulito l’intestino.
La mesoterapia è una tecnica di somministrazione dei farmaci per via intraepidermica, intradermica (superficiale e profonda ) e sottocutanea.
Previous
Next